Progetto GATE

Progetto GATE - Granting Accessible Tourism for Everyone (ITAT2034)

Progetto Interreg V-A Italia-Austria - 2017 - Priorità 2 - Natura e cultura

Attraverso l'uso delle nuove tecnologie (dispositivi mobili, realtà aumentata e virtuale, beacons) GATE afferma il concetto del turismo inclusivo in territori patrimonio dell'umanità, alpini e prealpini. Per turismo inclusivo si intende la possibilità, per chiunque, di vivere un'esperienza interessante e arricchente, indipendentemente da ostacoli ambientali, fisici, linguistici. GATE consorzia governi locali e regionali, soggetti privati, enti di ricerca per fare del turismo inclusivo uno dei punti di forza del territorio alpino, far crescere l'offerta turistica del territorio, valorizzare e tutelare la bio e la geo diversità grazie all'approccio esperienziale alle conoscenze. La cooperazione transfrontaliera è un elemento essenziale di GATE, necessaria non solo allo scambio di conoscenze, ma anche alla nascita di linee guida, linguaggi e standard uniformi per l'accoglienza inclusiva. I progetti pilota valorizzano siti tra loro diversi, a dimostrazione della flessibilità con cui possono essere applicati gli strumenti del turismo accessibile. GATE, attraverso un approccio dimostrativo, partecipativo e formativo, promuove tra gli enti pubblici e gli operatori del settore il turismo inclusivo come strumento per rafforzare il posizionamento dei territori dell'area di programma nella promozione turistica. GATE vuol essere un'iniziativa faro verso un Europa sostenibile ed inclusiva, dove il turismo è un'esperienza che arricchisce tutti e tutela i territori e il loro patrimonio.

Il partenariato dell'independent L.

In collaborazione con la Fondazione UNESCO Dolomiti (Project Leader), nei prossimi 3 anni svilupperemo un progetto Interreg transfrontaliero Italia-Austria denominato "GATE - Granting Accessible Tourism for Everyone" atto a individuare e creare gli strumenti necessari per un "turismo accessibile a tutti". Partner del progetto, oltre alla Cooperativa sociale independent L. ONLUS (Alto Adige), sono la Regione Veneto, il Comune di Santorso (Veneto), la sezione CAI di Alpago, mentre sul versante austriaco partecipano l'Università di Innsbruck, la Standortagentur Tirol (l'agenzia per la promozione territoriale del Tirolo) e Salzburg Research (centro di ricerca di Salisburgo).
Il progetto è improntato alla protezione, alla promozione e allo sviluppo del patrimonio naturale e culturale unico della regione alpina e sviluppa linee guida uniformi, forme di comunicazione e standard di qualità per un turismo inclusivo per tutti.

L'obiettivo è lo sviluppo dei seguenti strumenti:

  • Linee guida sull'accessibilità, una segnaletica condivisa e forme di comunicazione transfrontaliere
  • Prodotti turistici accessibili basati sulle idee del Design per tutti
  • Sistemi informativi inclusivi per turisti e piattaforme di e-turismo
  • Concetti innovativi di mobilità per il turismo
  • Manuale e formazione per il trasferimento delle conoscenze specifiche sulla materia
  • Campagna pubblicitaria transfrontaliera (diffusione della cultura dell'accessibilità, coinvolgimento dei soggetti interessati e valorizzazione degli azioni pilota)
  • Help desk per il turismo inclusivo

Il progetto prevede nelle regioni partecipanti anche degli interventi/progetti pilota specifici: in Alto Adige il centro visitatori "Geoparc Bletterbach" di Redagno verrà dotato delle più moderne tecnologie inclusive come la realtà virtuale (VR), trasmettitori di informazioni Bluetooth (beacon) e sensori di parcheggio che potranno essere utilizzati da tutti i visitatori.

Risultati del progetto:

  • Strumenti online (moduli front-end di visualizzazione e back-end per l'inserimento dei dati) per fornitori di servizi Internet interessati presenti nell'area di programmazione.
  • Contenuti multimediali e sistemi di VR per i siti pilota (Geoparc Bletterbach - Provincia di Bolzano, Parco Rossi - Comune di Santorso, Veneto, percorso circolare della zona escursionistica Alpago – Belluno, mentre i progetti pilota in Austria - Salisburgo e Tirolo - sono ancora da definire)
  • Applicazione per contenuti multimediali e servizi presso i siti pilota
  • Applicazione per l'individuazione di alcuni parcheggi riservati per persone disabili dotati di sensori ("occupato / libero")


Il progetto è finanziato dal programma Interreg V-A Italia-Austria

Altri studi e ricerche