Un tappeto per migliorare la qualità della vita

11 April 2017

Come parte della campagna di informazione provinciale sul tema dell’accessibilità è stato presentato il "Tappeto senza barriere"

50 tappeti circolari con la scritta "Meno barriere, più qualità di vita" verranno posizionati in molti ingressi di edifici pubblici, all’entrata dei palazzi provinciali, nei municipi dei principali comuni, nelle sedi dei distretti delle comunità comprensoriali e diversi altri enti. “I tappeti bianchi hanno un diametro di 1,5 metri che è la dimensione minima prevista dalla normativa per permettere a persone in sedia a rotelle, con deambulatore o con un passeggino di muoversi autonomamente", queste le parole dell’Assessora Provinciale alle Politiche Sociali Martha Stocker durante la conferenza stampa del 10 aprile a Bolzano, alla presenza del Presidente della Provincia Autonoma di Bolzano Arno Kompatscher e della Direttrice dell’Ufficio persone con disabilità Luciana Fiocca.

Lo spazio di rotazione è necessario ad esempio negli spazi adiacenti (davanti e dietro) la porta d’ingresso di un edificio, per poter oltrepassare la soglia anche con un passeggino, davanti alle porte degli ascensori e nei corridoi per consentire un cambio di direzione, davanti alle porte d’accesso degli appartamenti nei condomini quale spazio necessario e sufficiente per muoversi con un bambino in braccio o con bagagli o borse della spesa.

Posizionare i tappeti in luoghi pubblici ha lo scopo di aumentarne la visibilità, così da essere spunto per una riflessione sul punto di vista e sulle esigenze delle persone con disabilità, con particolare riferimento alla necessità di abbattere al più presto le barriere architettoniche e incrementare l’accessibilità degli spazi comuni.

La Giunta Provinciale ha previsto per quest’anno un milione di euro per l'eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici provinciali e il programma pluriennale prevede ulteriori mezzi finanziari per gli anni a venire.